Online il sito web del PON Infrastrutture e Reti 2014-2020 che investe in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia per migliorare la mobilità delle merci e collegare i territori all’Europa. Maggiori informazioni al seguente link: ponir.mit.gov.it

AdG

L'Autorità di Gestione è responsabile della gestione e attuazione del Programma..

Leggi ancora...

CdS

Membri del Comitato di Sorveglianza sono il Ministero delle Infrastrutture, altre Amministrazioni centrali..

Leggi ancora...

Il Programma Operativo Nazionale Reti e Mobilità 2007-2013 interviene per rendere le vie di comunicazione più semplici, veloci e sostenibili, migliorando i collegamenti tra i mercati del Nord Europa e del Mediterraneo, l’Africa e l’Asia. Campania, Puglia, Calabria e Sicilia rappresentano nodi fondamentali nelle comunicazioni e negli scambi commerciali tra l’Europa e gran parte del mondo.

Il Programma opera nelle Regioni in Obiettivo Convergenza  con l'obiettivo di dotare le imprese di infrastrutture e servizi per la logistica e il trasporto delle merci, promuovendo, al tempo stesso, lo sviluppo economico e la competitività dei territori coinvolti e di tutta l’Italia. La dotazione economica è di 1.832.971.855 euro cofinanziati dallo Stato italiano e dall’Unione Europea per interventi su ferrovie, porti, interporti, aeroporti, strade, sistemi di trasporto intelligenti e per il sostegno alle imprese della logistica.


Rendiamo il trasporto più efficiente e sicuro

Gli interventi finanziati sono orientati ad aumentare la competitività dei sistemi di trasporto.

StradeEliminare i fattori di congestione, per rendere il trasporto merci più veloce e diminuire i livelli di inquinamento su strade e ferrovie.

Sviluppare l’intermodalità in particolare per il trasporto aereo.

Potenziare il ruolo dei porti del sud, per intercettare i traffici merci intercontinentali e transoceanici.

Realizzare un sistema tecnologico in grado di migliorare la qualità dei servizi di trasporto offerti, assicurare il controllo del traffico e del territorio, accrescere gli standard di sicurezza, in particolare per i sistemi di trasporto intelligente.